.
Annunci online

Ricciotti
Neo Zotico Inferiore


Diario


8 dicembre 2018

Ci sta seriamente pensando

La giovane ragazza, è rimasta leggermente incinta,
ma sua madre, non riesce ad accettare che la sua
ex-bambina e frugoletta santa ed innocente, si sia
fatta una serie di superbe trombate.

"Ma ti rendi conto, Alfredo? Sono sicura che nessun
maschio la abbia mai toccata!"

"Certo" - le rispondo - "Non è stato un maschio umano,
ma lo Spirito Santo".

"Dici?", mi fa la confusa madre.

"Sicuro; d'altra parte è già successo, vero? C'è un
precedente illustre".


Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 8/12/2018 alle 12:35 | Versione per la stampa


18 novembre 2018

Acquisti

No; non mi serve un tostapane. Il poco pane, lo mangio freddo.
Non mi serve un'automobile; io non guido.
E nemmeno voglio una Tv, un computer, uno stereo,
un cellulare. Questa roba, ho preferito darla via.

Sono un poveraccio, in poche parole.

Ma qualcosa la comprerei; e ne sarei felice.
Tutti i pochi soldi che ho per riavere mia madre;
per Luciano e Cinzia. Per Alessandro e Roberta.
E per alcuni altri. E per quei cari gatti che ho amati
e non protetti abbastanza da evitar loro la morte.
Questo io voglio comprare.
Tutti i miei soldi. Tutti. Solo questo voglio.
Fatevi avanti, venditori.

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 18/11/2018 alle 18:53 | Versione per la stampa


17 novembre 2018

Per inerzia

Ho distribuite le 12 coperte ad alcune persone
che vivono per la strada;
ne comprerò e donerò delle altre: Il prossimo inverno
sarà freddo e mortifero.

Come ogni inverno, d'altra parte.

E non farò mancare i pacchi di biscotti secchi, a quegli umani.
Anche se uno di voi mi ha investito ed ucciso il gattino grigio
di tre mesi a pochi metri dall'entrata del mio ufficio, due
giorni fa. Mezz'ora prima, gli avevo dato da mangiare;
me lo ricordo mentre, mangiando, si era voltato
un paio di volte a guardarmi.

Ho esaurite le mie riserve di lacrime, ormai.

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 17/11/2018 alle 19:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


6 novembre 2018

Il loro

Femmine umane pratiche in psichiatria;
maschi umani acculturati nella criminologia.
E gatti edotti in veterinaria.
Tutti esseri viventi coinvolti nello scibile pertinente
le loro proprie patologie.

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 6/11/2018 alle 10:44 | Versione per la stampa


21 ottobre 2018

L'Uomo Nero

Hai notato che l'uomo nero
spesso ha un debole per i cani.
Pubblica foto coi suoi bambini,
vestito in abiti militari.
Hai notato che spesso dice
che noi siamo troppo buoni
e che ad esser tolleranti
poi si passa per coglioni.
Hai notato che gli argomenti
sono sempre più o meno quelli:
"Rubano, sporcano, puzzano",
e allora olio di ricino e manganelli.
Hai notato che parla ancora
di razza pura, di razza ariana;
ma poi spesso è un pò meno ortodosso
quando si tratta di una puttana.

E tu, tu che pensavi
che fosse tutta acqua passata;
che questa tragica e misera storia,
non si sarebbe più ripetuta.
Tu che credevi nel progresso
e nei sorrisi di Mandela.
Tu che pensavi che dopo l'inverno,
sarebbe arrivata una primavera.
E invece no
E invece no

Hai notato che l'uomo nero
spesso ha un debole per la casa.
A casa nostra, a casa loro
tutta una vita casa e lavoro.
Ed è un maniaco della famiglia,
soprattutto quella cristiana;
per cui ama il prossimo tuo
solo se carne di razza italiana.
Ed hai notato che l'uomo nero
semina anche nel mio cervello
quando piuttosto che aprire la porta,
la chiudo a chiave col chiavistello.
Quando ho temuto per la mia vita
seduto su di un autobus di Milano
solo perché un ragazzino arabo
si è messo a pregare dicendo il corano.

E tu, tu che pensavi
che fosse tutta acqua passata;
che questa tragica e lurida storia
non si sarebbe più ripetuta.
Tu che credevi nel progresso
e nei sorrisi di Mandela.
Tu che pensavi che dopo l'inverno,
sarebbe arrivata la primavera
E invece no
E invece no

Ed io, io che pensavo
che fosse tutto una passeggiata.
Che bastasse cantare canzoni
per dare al mondo una sistemata.

di Brunori Sas


Il grato Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 21/10/2018 alle 11:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 ottobre 2018

Forme canoniche

Secondo la misura umana,
le farfalle, i gatti, i fiori, gli alberi, sono poveri.
Non posseggono denaro, case, gioielli.

Eppure sono meravigliosi, vero?

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 18/10/2018 alle 19:33 | Versione per la stampa


14 ottobre 2018

Una vera e genuina storia d'Amore

Un gatto di strada chiamato Bob.
Insieme all'essere umano che ha salvato.





Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 14/10/2018 alle 15:36 | Versione per la stampa


9 ottobre 2018

Dhin-Dihn-Dinh

Le coorti di mattoni grigi e rossi, spruzzati
qui e lì dalle lunghe verdi ed argentee foglie
lanceolate di eucalipto, sono immerse nel silenzio.

Dei naturali sussurri di vento sciropposo, emergono
dagli antiquati corridoi e dai larghi vicoli fra i
barocchi e minuscoli edifici di perdute e dimenticate
epoche.

I fiorellini gialli e celesti nei verdissimi praticelli mi
occhieggiano e sorridono discreti, mentre indugio
fra le colonne di marmi ed alabastro e fra le foranee
dighe nei piccoli e placidi rivi di questa mia celata Roma.


Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 9/10/2018 alle 18:43 | Versione per la stampa


7 ottobre 2018

Non esiste nulla di giusto

Roma; questa città divenuta nauseante ed immersa
in un'orgia di morte e dolore. Roma, che custodisce
piccoli scorci e brevi momenti di bellezza solo dove
gli esseri umani sono assenti.

Mi ricorda Roma le suggestioni di Arkham, toponimo
e luogo sede di terrori, immaginato da Lovecraft.

Osservo i contemporanei semi della follia farsi ...
Già; farsi ormai, cosa? Germinati negli individui,
orribilmente trasfigurati in amorfe ombre; greggi
che si spingono fino al baratro del crepuscolo.

Questa società, non cerca da me l'intelligenza, ma
soltanto il consenso. Se continuerò a credere che
vi sia qualcosa di sbagliato, non chiuderò la bocca.
E lotterò, pagandone tutte le conseguenze.

Passami una bottiglia di birra; sono là dietro, nella scatola.

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 7/10/2018 alle 17:56 | Versione per la stampa


2 ottobre 2018

Congedo

"Perchè mi licenzio? Vengo pagato troppo poco, qui".
L'unica motivazione che riescono a capire.

Che i pochi abbiano il coraggio di dare loro questa
spiegazione; come ultimo ed estremo atto di compassione
per chi ha ridotto questo paradisiaco mondo un inferno
di miseria e veleni.


Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 2/10/2018 alle 6:18 | Versione per la stampa
sfoglia     novembre       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE


CERCA